Incontro con il sindaco Matteo Renzi

RappresentanzaSindacaleUnitaria

ATAF – Firenze

 Incontro con il sindaco Matteo Renzi

 Nel pomeriggio del 1 giugno, come annunciato, abbiamo avuto insieme alle segreterie territoriali l’incontro con il sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Purtroppo, come era prevedibile le posizione e la veduta sul futuro di Ataf sono molto differenti.

Sulla vendita,Renzi ha risposto, che pur disponibile a valutare ulteriori possibilità, la strada intrapresa è ,secondo il suo parere, l’unica possibile per salvare l’azienda in considerazione delle gare regionali ormai prossime. La vendita servirebbe a suo avviso a colmare il disavanzo di 12 milioni di euro nelle casse dell’ ATAF SpA

Comunque a tutt’oggi,nessuna decisione è stata presa e questa avverrà solo dopo la relazione dell’advisor.

 L’azienda della mobilità che sarebbe dovuta nascere dopo il famoso accordo “salva ATAF del 2006″sarà finalmente creata entro il 2014; ma di questa, noi dipendenti operatori del tpl fiorentino, non ne faremo parte perchè nel frattempo, dopo le valutazioni che saranno fatte dall’advisor, dovremmo far parte di un altra azienda la cui proprietà potrà essere anche esclusivamente privata.

 E’ emerso anche in maniera negativa, che ci troviamo in completa assenza di un piano industriale e di sviluppo su cui poter gettare le basi per intraprendere una vera discussione.

A precise domande rivolte al sindaco come ad esempio:

Come farà l’azienda dei servizi a vivere domani quando dovrà addirittura pagare un affitto all’azienda madre ? Come e quando si intende privatizzare la gestione srl ? Che tipo di personale confluirà nell’azienda del patrimonio e quanto nell’azienda dei servizi ? Quali garanzie ci saranno per i lavoratori, e quanto tempo potrà sopravvivere l’azienda dei servizi?? Ed altro ancora?

La risposta del Sindaco è stata:

fino a che non torneranno indietro i risultati sullo studio di settore prodotti dalla società di advisor, non possiamo fare nessun tipo di valutazione. Una volta che avremo in mano le carte valuteremo la soluzione più idonea e magari potremmo condividerla.

Per questo entro la fine di giugno ci convocherà nuovamente per valutare insieme agli altri sindaci proprietari e il presidente di Ataf il resoconto dello studio fatto dall’agenzia di consulenza!

 Alla luce dell’incontro è chiaro che a tutt’oggi, la divisione e la vendita di Ataf appare ai proprietari l’unica possibilità attuabile. Per questo la vertenza contro tale progetto andrà avanti con iniziative e forme di protesta che verranno decise nelle assemblee tra i lavoratori.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Condividi la protesta. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...